Feedback

Totale: € 0,00

articoli

Gusto delle alghe

Le Alghe vengono in questo preciso istante a bussare alla nostra porta, introdotte e consumate in Italia da una minoranza, studiate e riconosciute dagli scienziati di tutto il mondo come alimenti molto nutritivi e molto poco calorici. Saremo noi ad adottarle e integrarle perla nostra salute nella nostra cucina? Tutti ci siamo imbattuti nella nostra vita nelle Alghe, sulle spiagge o galleggianti nel mare, senza colori o forme ben precise, mischiate alla sabbia o portate a riva dalla marea. Relitti dall’aspetto informe e piuttosto ripugnanti, morte, liberanti un odore fortissimo quasi nauseabondo. Ma le Alghe animano le coste rocciose ed è li che bisogna andare a scoprirle, è li che non sentirete questo odore perché sono vive e non sono marce come quelle che sono alla deriva.  

Appena raccolte e subito disidratate a bassa temperatura e poi confezionate hanno un odore meno intenso e quando aprirete il vostro pacchetto di Alghe secche vi sentirete immediatamente trasportati sulle onde e sugli spruzzi d’acqua di mare; esse sprigioneranno un delicato pro-fumo di iodio che si diraderà poi durante la cottura. Le Alghe hanno un sapore molto personale che è diffi-cile paragonare a quello della carne, dei legumi o della frutta. Si può tuttavia ritrovare nel gusto un po’di nocciola, di frutti di mare, di crostacei, di spezie, di granchi, di brodo di pesce. 

Le Alghe sono varie di forma e di gusto così come le verdure di terra: come comparare un porro a una carota, un pomodoro a una zucca? Così vale per una Laminaria e una Palmaria, una Undaria e una Ulva. Per approfittare della straordinaria ricchezza gustativa delle Alghe la migliore soluzione è di avere un approccio progressivo. Inizialmente non è il caso di provare a fare un insalata solo di Alghe in foglie, ma è meglio utilizzarle in Fiocchi per profumare una salsa o per sostituire il prezzemolo o il cerfoglio in una zuppa o in un’omelette. 

All’inizio potete diminuire le quantità indicate nelle ricette per avere il tempo di abituarvi ed apprezzare questi nuovi sapori. Nel giro di poco tempo voi avrete la gioia di constatare di aver inserito dei nuovi e deliziosi alimenti nella vostra cucina. Aumentate progressivamente le quantità fino ad arrivare a 2 o 3 grammi al giorno. Un piccolo consumo regolare e quotidiano è più auspicabile e più importante che un uso eccessivo ogni tanto.

La cucina con le Alghe offre altrettante possibilità che quella delle verdure terrestri. Tutti i tipi di cottura sono possibili: bollite, al vapore, stufate, marinate, al forno,saltate, grigliate, fritte, latto-fermentate, crude. I tempi di cottura variano in funzione dello spessore delle Alghe scelte e del grado di intenerimento desiderato. Le Alghe in foglie, come già detto all’inizio, vanno reidratate in acqua per alcuni minuti, non oltre, in modo da non disperdere i preziosi sali minerali e nutrienti ed il meglio del sapore. Volendo potete filtrare l’acqua dell’ammollo e riutilizzarla nella cottura. 
La conservazione delle Alghe deve essere fatta in un posto senza luce diretta, meglio lasciarle nella loro busta, quelle in Fiocchi possono essere conservate meglio in un barattolo di vetro, in modo da preservare i loro preziosi nutrienti. 

Le possibili combinazioni tra le Alghe o con altri ingredienti sono miriadi. Le ricette che vi proponiamo nel nostro sito serviranno, da pista di decollaggio per poi liberare la vostra fantasia e la vostra creatività.

VUOI RICEVERE ANCHE TU UNO SCONTO ESCLUSIVO?

Inserisci ora la tua email per ricevere uno Sconto di 5 EURO


Potrai essere sempre aggiornato su promo e offerte riservate solo agli utenti registrati



Privacy Policy